Si è conclusa lo scorso 7 novembre la XV edizione del Festival siciliano “Le Vie dei Tesori”, che quest’anno ci ha visti protagonisti nella città di Acireale.

Avevamo già preso parte al lavoro di accompagnamento dei visitatori nell’anno 2019 all’interno di siti di Acireale e di Catania, ma quest’anno essere parte dell’organizzazione ha avuto tutto un altro effetto!
Scegliere i luoghi adatti, dialogare con i giusti interlocutori, stabilire le soluzioni migliori per ciascuno non è stata un’impresa semplice. Per settimane, poche date le scadenze, abbiamo  (letteralmente!) corso per la città perché essa stessa potesse essere raccontata nel modo migliore.

Ecco perché abbiamo scelto alcuni luoghi significativi tra chiese, musei e palazzi storici.
Tra le chiese abbiamo individuato la chiesa di San Benedetto, solitamente chiusa, dall’aspetto settecentesco. I suoi stucchi dorati hanno destato meraviglia tra gli ospiti.
Erano presenti nel circuito anche la chiesa di
San Biagio (XVII secolo) e il chiostro del convento dei frati francescani del XVIII secolo, interamente affrescato e la chiesa di San Salvatore, sempre costruita nel XVII secolo e dipinta da un misterioso artista di cui resta solo la firma M.P.
I
musei della nostra città non sempre vengono valorizzati a dovere, per questo motivo abbiamo scelto di aprire due dei più sottovalutati: il Museo del Carnevale nel quale è possibile scoprire una storia che è parte della città stessa attraverso i carri in miniatura, le sculture in cartapesta e le tecniche di produzione e la Mostra Permanente delle Uniformi Storiche nella quale l’esposizione di pezzi unici, donazioni dal re d’Italia e curiosità hanno, così, destato grande interesse nei visitatori.
Tra i tanti
palazzi storici della città siamo riusciti a rendere fruibile il Raciti Palace: palazzo di fine Ottocento ai confini del quartiere nobiliare che coniuga oggi l’antico e il moderno sottolineando la sua sicilianità. La vista dalla terrazza è ciò che più ha meravigliato tutti, compresi noi stessi!

 

Tirando le somme possiamo dire che il lavoro è stato soddisfacente, ma soprattutto che ci siamo divertiti!
La nostra passione è passata, attraverso le nostre parole, a tutti coloro che hanno scelto noi e la nostra città. Non possiamo che essere estremamente grati per i complimenti ricevuti e per l’apprezzamento delle nostre visite.
Per settimane abbiamo ricercato informazioni e curiosità che potessero appassionare e affascinare chiunque.
A questo punto possiamo davvero dire, infatti, che il nostro obiettivo sia stato raggiunto!

Sebbene non siamo composti da un gruppo numeroso di soci, continueremo ad ampliare il nostro team per raggiungere maggiori e ancor più gratificanti risultati nei mesi a venire.

Non ci resta che ringraziare l’associazione palermitana e la nostra principale referente, la dott.ssa Teresa Saitta, senza la quale non avremmo avuto alcuna possibilità di dare vita a tutto questo. Grazie per aver creduto in noi.

Alla prossima!

340